ECOBONUS 110% possibilità per il cliente: detrazione diretta; cessione del credito alla propria banca; sconto totale in fattura

DECRETO RILANCIO – DETRAZIONE FISCALE PER INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

DECRETO RILANCIO, ECO BONUS 110%, DETRAZIONE FISCALE

Modalità di sconto in fattura: la RC IMPIANTI si impegna con i propri clienti a soddisfare le eventuali richieste di sconto totale in fattura

L’accesso alle agevolazioni fiscali è subordinato al possesso dei seguenti requisiti:

  • gli interventi, nel loro complesso, devono garantire il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio, o se non possibile, il conseguimento della classe energetica più alta (dimostrato da APE pre e post-intervento rilasciato da tecnico abilitato)
  • nel caso di persone fisiche (no aziende o professioni), la detrazione spetterà solo all’abitazione principale o prima casa

Beneficiari: Vale per tutti i casi previsti dall’articolo 14 del decreto-legge n. 63 del 2013, a condizione che essi siano eseguiti congiuntamente ad almeno uno dei seguenti interventi (art.119, comma I):

  • isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali(cappotto termico)
  • edifici unifamiliari: sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore
  • parti comuni degli edifici condominiali: sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto, a pompa di calore, inclusi gli impianti ibridi o geotermici

Grazie al Eco Bonus 110% la ristrutturazione energetica permetterà di risparmiare anche più della metà delle spese per riscaldamento, refrigerazione estiva e elettricità. E siccome le ristrutturazioni saranno gratis, anche le famiglie con minor reddito potranno risparmiare l’equivalente di uno stipendio all’anno. Questo bonus renderà quindi più prospere le famiglie, aumenterà il loro potere d’acquisto e diminuirà il loro bisogno di sussidi statali.

“Rientrano tra le spese detraibili per gli interventi quelle sostenute per il rilascio delle attestazioni e delle asseverazioni di cui ai commi 3 e 13 e del visto di conformità di cui al comma 11”. Quindi tutti i costi sostenuti per l’efficientamento energetico e la messa in sicurezza degli edifici, da quelli per le imprese edili o i materiali a quali per i tecnici e le documentazioni, godono del 110%.

Il super bonus vale per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021

IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA – clicca qui